Bagno effetto SPA: dai consigli d’arredo ad una ristrutturazione completa

Trasformare il bagno in una SPA è il sogno nemmeno troppo segreto di molti di noi. Chi, dopo aver affrontato una dura giornata di lavoro, non vorrebbe rilassarsi un po’, magari nel bagno di casa propria?

Per concedersi questo enorme piacere bisognerà apportare delle modifiche più o meno invasive al proprio appartamento, modifiche in qualche modo dipendenti dallo spazio e dal denaro che si hanno a disposizione. In rapporto alle proprie necessità si andrà quindi dall’adeguamento alla ristrutturazione del bagno. Nelle righe che seguono troverete tutti i consigli utili per ottenere un bagno effetto SPA grazie alle informazioni trovate sul sito www.elettrobeautysrl.it, azienda che si occupa dell’arredamento dei centri benessere.

Profumi ed essenze

Per potersi rilassare anche nel bagno di casa è necessario ricreare un ambiente particolare, la giusta atmosfera. Una soluzione molto economica in tal senso è quella di seguire i principi base dell’aromaterapia. Scegliete quindi delle candele o degli oli essenziali che soddisfino i vostri gusti in fatto di odori e che si adattino anche ai particolari momenti della giornata che qui vivrete.

Quando per esempio la mattina vi alzerete per andare al lavoro magari non sarete esattamente tonici ed attivi. Bene, in quel caso sarebbe consigliato un trattamento energizzante. La sera, tornando a casa, vorrete probabilmente smaltire lo stress accumulati in un giorno di studio o di lavoro. In quel caso invece sarà meglio optare per aromi rilassanti.

Illuminazione

La luce gioca un ruolo chiave nel ricreare la giusta atmosfera. Fate in modo che possa arrivare da varie sorgenti tra loro indipendenti ed accendete le lampade secondo le necessità del momento. L’importante è comunque non orientarsi né su luci troppo tenui né tanto meno su un’illuminazione troppo intensa e diretta: non si ricaverebbe alcun tipo di beneficio, anzi.

I colori

Attenetevi ai principi base della cromoterapia. Potrete a tale scopo installare dei faretti a led nella doccia o in corrispondenza della vasca da bagno: vi aiuteranno a lavare via di dosso le ansie di una giornata. Tenete presente che i toni del blu, del verde e del viola potranno aiutarvi ad aumentare il senso di rilassatezza derivante da un bel bagno caldo e quindi incideranno positivamente sul vostro benessere psicofisico. Colori più decisi e vivaci, come il rosso, il giallo e l’arancione, saranno invece utili a darvi lo sprint, la carica necessaria per affrontare la solita routine quotidiana.

Gli arredi

I mobili hanno un loro ruolo di primo piano nella trasformazione del bagno in una piccola SPA domestica. Scegliete degli oggetti caldi realizzati grazie alla lavorazione di materiali naturali. Sì quindi al vimini, alla pietra, al bambù o al legno (ovviamente trattato perché possa resistere all’umidità che si crea in bagno), no invece a metalli e PVC. Optate inoltre per colori neutri o per tinte chiare.

Per quanto riguarda l’oggettistica ovviamente dovrete attenervi agli stessi principi. Non dimenticatevi di dotare l’ambiente di diffusori e di scegliere qualche pianta colorata che possa arredare al meglio il vostro bagno. Optate chiaramente per specie abituate a vivere in contesti umidi e resistenti al calore ed agli sbalzi di temperatura. Una buona soluzione, per esempio, sono le piante verdi o le bellissime orchidee.

Doccia e vasca da bagno

Immergersi in una vasca piena d’acqua calda o lasciarsi accarezzare dal getto della doccia: conoscete modi più efficaci per affrontare o concludere la giornata? Se ne avete la possibilità installate in casa dei sanitari con funzioni aggiuntive o comandabili da remoto. Potrete così coccolarvi e lavarvi ascoltando della musica rilassante, concedervi una sauna o addirittura un bagno turco. E che dire di un idromassaggio domestico? Pensate che in alcuni casi, dimensioni e budget permettendo, ci si può concedere persino il lusso di installare in casa una minipiscina rilassante.

Consigli

Le proposte ad oggi reperibili sul mercato sono tante e variegate. Il suggerimento è quello di documentarsi a tal riguardo e di richiedere diversi preventivi a svariate aziende. Tenete comunque conto del fatto che vasche e piscine, per quanto capaci di rendere il bagno molto somigliante ad una SPA, possono essere installate soltanto in spazi medio-grandi ed a fronte di una spesa il più delle volte considerevole. Tuttavia non dovete disperare: se non avete la possibilità di sostituire la vecchia vasca con l’idromassaggio sappiate che in commercio esistono anche dei materassini pensati per riproporre questo effetto.

Se possedete una doccia invece ponete particolare attenzione alla scelta del soffione: ne esistono alcuni progettati per ottenere un effetto cromoterapico, altri capaci di dosare il getto in modo da ottenere diversi benefici.