Risvegliare i cinque sensi. Pratica di consapevolezza

Donna natura

Quando nella vita ci poniamo di fronte ai sensi che l’uomo possiede, sappiamo che sono cinque e riusciamo ad indicare anche quali siano. Chi ne conosce però tutte le reali potenzialità? Infatti, secondo molte opere di saggistica e coloro che hanno cecato di studiare a fondo significato e simbologia storica in merito ai cinque sensi dell’uomo, questi possono essere un vero e proprio potere aggiunto nella vita quotidiana. Entriamo nel dettaglio per saperne di più sui cinque sensi umani, che come sappiamo sono vista, tatto, gusto, udito e olfatto.

I cinque sensi e la mente

Dire che la vista serve a vedere, l’udito ad ascoltare, il gusto a sentire i sapori, l’olfatto gli odori e il tatto gli oggetti, sono affermazioni riduttive e tipiche di una lezione scolastica di scienze per bambini. I sensi infatti sono molto di più, attraverso le abilità che abbiamo sopracitato siamo in grado di prendere delle decisioni e stare lontani da situazioni complicate.

Attraverso i cinque sensi si arriverà ad ottenere una conoscienza completa, da quella semplice a quella più articolata, da quella più pratica a quella spirituale.

I cinque sensi nell’evoluzione

In base all’evoluzione dell’uomo, i cinque sensi hanno caratterizzato determinate scelte sulla base di sensazioni precise. Pensiamo a quando l’uomo era sulla terra da poco tempo e la sua missione era quella di sopravvivere. Ciò sia dal punto di vista alimentare, che della propria difesa personale dagli attacchi di animali pericolosi.

In questa fase si osserva che i cinque sensi fossero donati dalla natura umana in questo modo: il tatto era molto sviluppato, l’udito sensibile per prevenire minacce esterne, la vista pronta per difendersi e per cacciare, il gusto embrionale, l’olfatto molto acuto per la ricerca di cibo e acqua.

I cinque sensi oggi

Oggi, i cinque sensi si possono identificare su due piani diversi, quello della vita quotidiana e quello spirituale. Ognuno di essi ha le sue prospettive, quindi la visione di ogni senso segue un filone che chiaramente è molto diverso. In ogni caso, rimane il fatto che i sensi dell’uomo rappresentano una vera e propria virtù, che nella storia umana ha sempre rappresentato qualcosa di importante.

Senza i cinque sensi l’uomo avrebbe avuto grande difficolta ad imporsi nella vita sociale, come ad evolversi e a sopravvivere nei momenti dove solo il più forte poteva avere la meglio. Questa visione elevata e a volte addirittura mistica dei cinque sensi umani, si conclude nel nostro articolo con la sopracitata doppia visione, ovvero nella vita quotidiana e dal punto di vista spirituale.

I cinque sensi visti nel quotidiano di oggi sono così strutturati:

  • Udito: tale senso diventa suono
  • Tatto: è visto come una costante ricerca di contatto
  • Vista: considerata la prospettiva che si ha nella vita
  • Gusto: elemento che identifica la discriminazione
  • Olfatto: si identifica nell’idealismo emotivo.

Allo stadio Divino, ovvero nella fase in cui le persone sono alla costante ricerca della spiritualità, i sensi si identificano così: immortalità, attrazione, coscienza di gruppo, impulso evolutivo, dominio di sé.