Meditare a colazione

Colazione

Le immagini idilliache proposte dalla pubblicità, dove al mattino tutta la famiglia è sorridente intorno al tavolo a fare colazione con calma prima di iniziare ciascuno la propria giornata di impegni, è assolutamente irreale: appena dopo il risveglio tutto è frenetico, si litiga per il bagno, i ragazzi che non concordano con il vestiario, lo zaino da preparare, sempre tutti in perenne ritardo, questa è la realtà. Non si può dire che la giornata inizi bene e poi la metropolitana o l’autobus, pieni zeppi che si fa fatica a salirci, iniziamo la giornata con lo stress e lo continuiamo nell’ambiente di lavoro.

Come si può cambiare questa situazione? Non è facile, le corse mattutine non si possono evitare ma cambiare il modo in cui inizi la giornata, l’atteggiamento personale è possibile, partire con il piede giusto si può! Il segreto sta tutto in una semplice parola: meditare a colazione. In realtà, meditare non richiede nessuna attrezzatura, basta soltanto concentrarsi sul rilassamento e assumere energie positive prima di affrontare tutte le negatività della giornata. Puoi meditare in diversi momenti, a colazione, cercando di ritagliarti qualche momento di silenzio, magari quando tutti sono usciti, prima di affrontare il tuo viaggio verso il posto di lavoro oppure una volta raggiuntolo. Non è facile meditare durante il viaggio, pressati in mezzo alla calca dei mezzi pubblici ma anche questo è possibile se hai un buon allenamento, estraniandoti da tutto ciò che ti circonda per guardare dentro te stessa.

Come meditare: qualche consiglio

Meditando prima di iniziare le tue attività quotidiane ti accorgerai che potrai affrontare tutto con un altro spirito: aumenti la concentrazione e la memoria e si attenuano le reazioni di intolleranza, di ira e il nervosismo, tutto a favore di relazioni armoniche e maggiore rendimento, poiché la meditazione eleva la persona e ne migliora le prestazioni a tutti i livelli.

  • La musica soft favorisce la meditazione: molte App sono studiate ad hoc per fornire la migliore musica a questo fine ma tutto è soggettivo, scegli la tua personale che ti appare più efficace sotto questo aspetto.
  • Dedica alla meditazione il giusto tempo, inizialmente anche solo una decina di minuti sono sufficienti
  • Non scoraggiarti se noterai che in alcune giornate non riesci proprio a concentrarti e meditare: liberare la mente non è facile e non sempre si riesce. Pazienza per quel giorno ma persevera nei giorni successivi.
  • Scegli il modo di meditare: alcune persone riescono meglio recitando dei mantra ma questo dipende anche e soprattutto dall’ambiente in cui ti trovi, certamente se sei in viaggio su un autobus metterti a recitare dei mantra non è l’ideale. In ogni caso sperimentare modi diversi di meditare non è affatto negativo, al contrario potresti scoprire che nuove modalità ti consentono una migliore meditazione.

Ma poi, infine, cosa vuole dire meditare? Semplicemente distaccarti dai pensieri correnti, liberare la mente e visualizzare energie positive che fluiscono nel tuo corpo, donandogli relax e pace, in fondo è semplicemente questo.