Bambini sereni, meno impegni extracurricolari e più meditazione

Meditazione bambina

Da un po’ di tempo si parla del problema del pesante carico di lavoro scolastico nei bambini e di un programma sempre più avanzato. Si sostiene che sia necessario alleggerire il peso che grava sulle loro spalle,senza però far perdere risultati positivi, ecco che la meditazione in questo caso gioca un ruolo fondamentale. Vi sono diversi aspetti positivi nella meditazione dei bambini, che poi per effetto del miglioramento dell’attenzione e concentrazione si riflettono positivamente anche sui risultati scolastici.

Entriamo nel dettaglio della meditazione nei bambini, analizzando alcuni tra i maggiori effetti benefici che essa porta nella loro vita.

Meditazione nei bambini: la scuola

Come abbiamo visto, la meditazione ha effetti positivi anche sul rendimento scolastico. Ad avvalorare questa tesi vi sono diversi studi effettuati sul campo, che hanno dimostrato come i bambini in seguito alla sua pratica costante siano cresciuti in attenzione durante le lezioni e nelle valutazioni. Gli elementi che favoriscono questi risultati e che vengono dalla meditazione sono: aumento dell’autostima, abbassamento dello stress e in fine l’aumento della consapevolezza di sé stessi.

Meditazione e disturbi dell’attenzione

Nei casi in cui vi siano dei disturbi dell’attenzione, situazione che negli ultimi anni è sempre più in aumento, è stato dimostrato come la meditazione agisca in maniera positiva. Tale miglioramento è dovuto alla migliore facilità con cui i bambini riescono a trovare la concentrazione e a mantenerla a lungo.

Uno studio che è stato condotto nel 2004, ha visto prendere in esame alcuni bambini con ADHD e i loro genitori, ponendoli insieme nella pratica di meditazione. I bambini che hanno imparato a meditare assieme alla propria famiglia, hanno dato come risultato una maggiore concentrazione quando si son trovati sui banchi di scuola.

Non solo, lo studio approfondito ha dimostrato anche un altro aspetto importante in merito alla meditazione nei bambini. È stato dimostrato che meditare aiuta i bambini a superare lo stato di ansia, che generalmente i medici specialisti associano alle difficoltà causate dall’ADHD.

Meditazione nei bambini e la loro salute

Quando un bambino si avvicina alla meditazione, con il tempo vedrà migliorare la sua condizione di vita in generale. Questo perché una delle cose principali a cui la meditazione porta benefici è la salute psico-fisica. La pratica se costante e ben fatta, aiuta a ridurre gli stati di depressione infantile latente e la normale stanchezza fisica che i piccoli accumulano durante le loro giornate frenetiche.

I bambini che seguono un corso regolare di meditazione, mostrano una migliore forza fisica e un’ottima reattività a problematiche come le malattie e alle loro conseguenze dal punto di vista psichico.

Conclusioni

Sebbene le ricerche sulla meditazione nei bambini abbiano dimostrato gli effetti benefici della pratica e sia oramai assodato che questi reagiscano positivamente, gli studi sull’argomento sono ancora in fase di definizione. In pratica, non vi sono ancora dei dati definitivi che possano definire la meditazione come pratica ufficialmente adatta ai bambini, anche se vi sono tutti gli elementi per ritenere che questo avverrà presto.