BENESSERE&MINDFULNESS PILLOLE DI PI

Pillole di meditazione e mi sento come dopo una seduta dal mio psicanalista preferito

23 giugno 2016

Pillole di meditazione e mi sento (quasi) come dopo una seduta dal mio psicanalista preferito…

Mi piace scrivere perché mi fa entrare in contatto con me stessa. Hai presente il nucleo, quello sotto sotto la crosta terrestre e il mantello, insomma tutte quelle belle cosine che abbiamo imparato a scuola?! Ecco, con le parole faccio un viaggio diretto e senza fermate al centro del nucleo. Il mio eh. Non ho la presunzione di raggiungere il tuo… Vado diretta al mio e mi basta sinceramente. E’ già tanto quando ci riesco.

Ma poi, che ti devo dire, mi piace condividere, perchè ci sono cose che il mio nucleo potrebbe avere in comune con il tuo, o forse no, può anche essere che in comune non abbiamo niente… Ti dirò, forse la condivisione è pure egocentrismo. E va bene anche così. Mi piace stare sul palco del resto, sono un tantino egocentrica, lo ammetto.

Di questo mio viaggio racconto solo qualcosa, sono pure un tantino gelosa del mio vissuto…

Nascono così sensazioni che cerco di osservare. Vengono fuori parole. A volte sono parole volutamente e sfacciatamente semplici,  ma dettate da una costante, la mia vita e la sua preziosità. Preziosità, comunque e nonostante tutto. Facciamo pure un bella sottolineatura su quel “nonostante”, va’!

Così rielaboro, e mi alleggerisco… 

Rielaboro e mi sento meglio.

Mi sento quasi come se fossi andata a farmi una seduta dallo psicanalista! Non ci sono mai andata in realtà, ma se mai capitasse ne avrei due tre su cui ho puntato l’occhio. Se dovessi gironzolare tra le mie pagine uno di questi lo scoverai. Sì mi rendo conto, non te ne frega niente del mio psicanalista preferito… Dicevo tanto per dire 😉 Comunque è piuttosto fascinoso….

Dai un pò di curiosità te l’ho messa vero?!

Ti lascio qui alcune delle parole che ho scritto tempo fa, sono tra le mie preferite. Le uso per meditare, me le rileggo di tanto in tanto, me le ripeto come quasi una cantilena.  Sono le mie pillole di meditazione, mi fanno stare bene, mi ricordano cose che a volte dimentico.

Se vuoi leggerle e condividerle a tua volta mi farà molto piacere, ma ti chiederei una cosa: leggile con lentezza, con estrema lentezza, accompagnale al tuo respiro.

Un abbraccio di luce!

 

Ricordati di lasciare andare, di non incaponirti nel desiderio di essere dove non sei, di non trattenere a tutti i costi cose e persone, e ricordati che se non piaci a tutti non è poi un problema così grave.

Lasciati andare e muoviti in armonia con ciò che ti sta intorno.

Impegnati a trovare l’accordo che unisce note per te dissonanti. Ma non sforzarti.

Allenta solo la presa, quella su te stesso soprattutto.

Rallenta.

Respira e lascia andare.
….
Respira e lasciati andare. Libero.

Ancora e ancora.

 

lasciar andare

4 Comments

  • Reply mammachebrava 23 giugno 2016 at 15:45

    Lette con lentezza!!! Credo che mi farò ogni tanto una “scorpacciata” di queste pillole! Ne ho davvero bisogno ultimamente!!!

    • Reply mammayoga 23 giugno 2016 at 15:52

      Grazie Teresa!! Immagino come sia densa la tua vita in questo momento, faticosa ed estremamente bella al tempo stesso… Ti abbraccio

  • Reply Oltrechemamma 23 giugno 2016 at 22:49

    Votrreinavvertì qui, Nek taskimo

    • Reply mammayoga 23 giugno 2016 at 23:31

      tesorooooo, ti abbraccio!!

    Leave a Reply

    Condivisioni